Home > Argomenti vari > Quaresima 2008

Quaresima 2008

9 Febbraio 2008

Per la terza volta viviamo insieme questo tempo che già l’anno scorso definimmo di conversione, di pentimento, di perdono, di preghiera, di grazia.

Come due anni fa al termine del mese di marzo, anche ieri l’altro, venerdì, durante la Via Crucis celebrata da don Rocco, abbiamo riflettuto sui commenti di madre Teresa che, insieme a padre Pio e a Giovanni Paolo, ritengo tra gli spiriti più eletti del secolo scorso.

Come allora, ripropongo la preghiera finale.

Trova il tempo di pensare,
è la fonte del potere;
trova il tempo di pregare,
è il più grande potere sulla terra;
trova il tempo di ridere,
è la musica dell’anima.
Trova il tempo per giocare,
è il segreto dell’eterna giovinezza;
trova il tempo per amare ed essere amato,
è il privilegio dato da Dio;
trova il tempo di dare,
la giornata è troppo corta per essere egoisti.
Trova il tempo di leggere,
è la fonte della saggezza;
trova il tempo di essere amico,
è la strada della felicità;
trova il tempo di lavorare,
è il prezzo del successo.
Trova il tempo di fare la carità,

è la chiave del Paradiso.

I valori del 2005, anche per la vicenda dei fraterni nostri amici Aldrovandi, genitori orfani, proprio all’alba livida e tragica del 25 settembre, del figlio 18nne martire, Federico, si sono ulteriormente assottigliati, grazie anche a una politica sempre più invadente, sempre più miope, sempre più arrogante.

Mi sale allora di nuovo dal cuore alle labbra, e scende da esse alla tastiera, l’invito a guardare a lei, madre Teresa, sorella dai sentimenti semplici, che tutti possiamo comprendere e trasmettere senza pudore, né rispetto umano e, infine, applicare.

I suoi suggerimenti sembrano la chiave, oltre che del paradiso, di una vita pulita, alla quale non riusciamo più a credere.

Non abbiamo paura.

Continuiamo a vedere nella Croce, scandalo per i giudei, follia per i pagani, stoltezza per i musulmani, la nostra gloria di cristiani.

Giorgio.

Categorie:Argomenti vari Tag:
  1. Stefania
    10 Febbraio 2008 a 0:34 | #1

    In una lettera a un confessore spirituale, il reverendo Michael van der Peet, madre Teresa scriveva: “Gesù ha un amore molto speciale per te. Ma per me, il silenzio e il vuoto è così grande che io lo cerco e non lo trovo, provo ad ascoltarlo e non lo sento”.

    Sono contenta che anche Lei abbia provato questa sensazione, io so perfettamente che c’è il Signore. In tempi passati ho avuto molto dalle sue manifestazioni, ma ora la mia condizione è come l’ha descritta lei

    Provo ad ascoltarlo e intorno a me il silenzio più profondo, una sensazione di freddo nel mio cuore, di vuoto.

    Nel mio intimo so che non posso giudicare o chiedere il perché di tanto orrore che si è riversato sulla mia persona, anche perché io in assoluto aspetto il giorno in cui potrò ricongiungermi con Renato e so con certezza che in quel momento sentirò il SUO CALORE E LA SUA LUCE

  2. Tiziana
    10 Febbraio 2008 a 0:49 | #2

    Ciao Giorgio, grazie per questo post.

    Per inviare il commento digitare la parola ‘tesoro’!

    Da un po’ di giorni volevo pubblicare una poesia di Madre Teresa, ma non sapevo dove. Ogni contesto mi sembrava inadatto.

    Adesso lo spazio lo hai creato tu. Questa poesia la dedico con tutto il cuore a tutto il mondo, in particolare a te ed ai tuoi viandanti.

    —–

    Inno alla VITA

    La vita è bellezza, ammirala.

    La vita è un’opportunità, coglila.

    La vita è beatitudine, assaporala.

    La vita è un sogno, fanne una realtà.

    La vita è una sfida, affrontala.

    La vita è una dovere, compilo.

    La vita è un gioco, giocalo.

    La vita è preziosa, abbine cura.

    La vita è una ricchezza, conservala.

    La vita è amore, donala.

    La vita è un mistero, scoprilo.

    La vita è promessa, adempila.

    La vita è tristezza, superala.

    La vita è un inno, cantalo.

    La vita è una lotta, accettala.

    La vita è un’avventura, rischiala.

    La vita è felicità, meritala.

    La vita è la vita, difendila.

    ——–

    Un abbraccio.

    Tiziana.

  3. Giorgio
    10 Febbraio 2008 a 10:40 | #3

    Non ho parole di vita eterna, Stefania, nè la soluzione di problemi spirituali come i tuoi, ma rifletto, questa volta a voce alta, perché tu e chi vuole possa partecipare.

    Non riesco a ringraziarLo di non essere nella tua condizione sorella mia, perché credo che Lui, Amore supremo, non abbia voluto né il male, né la morte, ma che solo li consenta affinché, con l’esercizio del nostro libero arbitrio – la libertà di fare il bene, non di scegliere tra bene e male, perché la scelta del male asseconda satana – possiamo responsabilmente avvicinarci a quella santità, a quella perfezione che suo Figlio ci ha raccomandato durante la sua vita terrena: Maria, in fondo, non ha fatto che precorrere l’orrore della disgrazia tua, di Patrizia, di Carla, di Haidi… il suo merito è stato quel ‘fiat’, ma la volontà è stata di Altri.

    L’accettazione cristiana della tua sventura e il continuare, come fai tutti i giorni, a distribuire a piene mani amore a chi lo merita, ti avvicina al momento nel quale sentirai di nuovo, con un abbraccio che non tornerà vuoto al petto, ‘il suo calore e la sua luce’; distribuire quell’amore anche a chi non lo merita è santità, alla quale, come dicevamo, siamo chiamati, ma rispondiamo secondo la nostra umanità, che Lui ben conosce.

    Grazie delle tue splendide parole che, nell’apparente negatività, riempiono il cuore della tua speranza, che è la sua promessa… e Lui è un tipo fedele.

    Una domenica serena e tranquilla a te e a mio ‘nipote’ Dario.

    Giorgio.

  4. Piero
    10 Febbraio 2008 a 19:29 | #4

    … trova il tempo per amare ed essere amato, è il privilegio dato da Dio!

    Questo primo fine settimana di Quaresima mediterò quanto sopra!

    Buona Quaresima, Giorgio!

    Piero.

  5. 11 Febbraio 2008 a 17:53 | #5

    Che dire di più della preghiera?

    Da parte mia credente, ma lontana dai precetti per volontà o forse perchè la mia fede non è abbastanza per l’obbedienza divina, posso solo dire che ognuno di noi, pecorella smarrita in cammini diversi, il Signore, buon pastore, ci riporterà con se all’ovile.

    Per ora vivo cercando di non fare agli altri quello che non vorrei che venisse fatto a me, almeno volontariamente e ci provo!

    Pace e bene a voi cari fratelli e sorelle :-) :o ) :-)

  6. Stefania
    11 Febbraio 2008 a 19:00 | #6

    Ish ma Pace e Bene come ce li mandi? Sono in pieno accordo con te quando dici non fare agli altri quello che non desideri che sia fatto a te, è importante questo in quanto credo che ce lo siamo proprio dimenticato.

    Oggi un pensiero particolare a tutti gli uomini che muoiono di lavoro, da gennaio piu’ di 100 persone sono cadute, uso questo termine perché è una guerra questa che sta uccidendo tanti fratelli.

    A loro, che non hanno onori e onori va il mio ricordo, per un’Italia spietata anche in questo, dove è l’ultima in Europa per la sicurezza.

  7. Tiziana
    11 Febbraio 2008 a 20:06 | #7

    Dal blog di Federico Aldrovandi.

    http://www.estense.com/?module=displaystory&story_id=31789&format=html

    Questa sera ‘Chi l’ha visto’ parlerà ancora di Federico.

    Scusa Giorgio se metto io la notizia, ma mi sembra importante.

    So che stai pensando a lui.

    Tiziana.

  8. Stefania
    12 Febbraio 2008 a 0:25 | #8

    Vuoi la verità, la desideri, lotti per averla, poi quando la intravedi inorridisci, no non ci si può abituare, non si puo’ accettarla.

    Comprendimi Giorgio come si fa a perdonare a cercare di capire, io non ci riesco, non dico che ucciderei perche’ non ne sono capace, ma è difficile in certi momenti anche credere.

    Questa notte, mentre le immagini scorrevano ho rivisto i film di Renato, quello al quale chiudevo gli occhi, mi sono detta forse non avrò saputo pregare bene, ho recitato l’AVE MARIA, MI SONO RIVOLTA A LORO ED HO CHIESTO PERCHE’.

    Non ci sono risposte è l’umanità che è così, forse da sempre, l’uomo uccide non il pensiero Cristico, ma credimi è durissimo andare avanti, direi impossibile.

    Non so perché ho voluto dirtelo, forse perché oggi è l’11, Lourdes.

    Ciao

  9. Giorgio
    12 Febbraio 2008 a 1:24 | #9

    Lo so Stefania… quando sostengo di essere in debito verso voi madri orfane, martiri dei vostri figli, io che sono andato vicino a perderne una per malattia, non per l’odiosa, orribile violenza di un essere umano, mi riferisco proprio a questa difficoltà, anche di credere…

    Se ne hai voglia, tu che mi stimi credente, leggiti il mio vecchio articolo del 09/07/05 http://frammenti41.blog.tiscali.it//Una_preghiera_comunitaria_1606709.shtml “Una preghiera comunitaria” dove è chiarissimo che la perfezione non abita in questo mondo…

    Lourdes, sì, grazie, che l’Immacolata ci aiuti

  10. 12 Febbraio 2008 a 11:48 | #10

    Oggi ho avuto la notizia triste, ma vera, che nonostante la morte di Giuseppe Casu in Psichiatria a Cagliari si continua tranquillamente a legare i pazienti, come se nessuno fosse morto, come a fregarsene dell’avviso di garanzia per omicidio colposo, quasi a sottolineare un potere, un’autorità che si continua ad esercitare!

    E che beffa, la parola d’ingresso è buono!!!:-(

  11. Stefania
    12 Febbraio 2008 a 12:52 | #11

    Ish carissima nulla cambia è vero, lottiamo operiamo, urliamo e, poi ci ritroviamo con gli stessi sistemi.

    Ci domandiamo a che vale tutto questo?… la mia risposta è che il silenzio è dei colpevoli.

    Vessazioni, violenza e torture espletate in varie maniere non cesseranno, ma finché una voce si alza, bisogna lottare.

    A Roma dopo l’uccisione di Renato sono aumentate aggressioni e ferimenti, per puro caso non ci sono scappati altri morti, secondo me determinati casi rafforzano le menti deliranti, invece che essere dei deterrenti.

    Ti abbraccio.

  12. Stefania
    12 Febbraio 2008 a 13:00 | #12

    Il potere e’ potere, non dimentichiamocelo mai.

    =======

    Mai pensare che il tempo faccia cambiare storie e situazioni, queste si ripeteranno finché noi non cambiamo il nostro modo di pensare.

    Da ieri fanno vedere i prigionieri di Guantanamo, ossia gli pseudo terroristi delle torri gemelle, e le torture che infliggono loro, sicuramente noi siamo all’oscuro di quanto veramente accade in quel posto, sappiamo solo una minima parte di verità… eppure come l’America ci giudichiamo uno stato democratico e civile.

    Concludo dicendo che se provi ad usare un tuo pensiero, sei comunista.

  13. Tiziana
    13 Febbraio 2008 a 11:58 | #13

    Non ti voglio disturbare al telefono, voglio solo dirti grazie.

    Naturalmente anche da qui un grazie a Patty ed un abbraccio a Lino e Patrizia.

    La parola che dovrò digitare è ‘POTEMO’.

    Un abbraccio da una raffreddatissima Tiziana.

  14. 7 Luglio 2013 a 21:29 | #14

    Very good info. Lucky me I ran across your blog by accident (stumbleupon).

    I’ve book marked it for later!

  15. 23 Ottobre 2013 a 1:20 | #15

    Hi it’s me, I am also visiting this web site on a regular basis, this site is
    genuinely nice and the users are truly sharing fastidious thoughts.

  16. 25 Ottobre 2013 a 19:52 | #16

    Hi! I could hae sworn I’ve visited this web site before but
    after looking at a few of the articles I realized it’s
    new to me.Nonetheless, I’m definitely delighted I came across it and I’ll be bookmarking it and checking bahk often!

  17. 28 Ottobre 2013 a 8:18 | #17

    hi!,I like your wrting so so much! proportion we keep in touch extra approximately
    your post on AOL? I require a specialist on this spce to unravel myy problem.

    Maybe that iis you! Looking forward too peer you.

  18. 2 Novembre 2013 a 1:18 | #18

    No matter if some one searches for his required thing, so he/she wants to be available that in detail, therefore that thing iis maintained ovewr here.

I commenti sono chiusi.